L'alchimia della creatività

Mentre mi preparo per la formazione degli insegnanti di yoga Anusara in Marocco, un corso che per molteplici motivi è molto speciale per me e che inizia domani, invoco l'energia di uno dei miei archetipi più amati e vicini: la dea Saraswati, il potere, tra le altre cose, del linguaggio e della comunicazione. Anche l'energia sacra del mantra. Scrive Susana García Blanco.

E proprio in questi giorni in cui Saraswati offerte appena state tenute, e il collegamento con il mio tema di quest'anno Trasmutazione, voglio scrivere di la creatività, sull'ispirazione, sull'arte e su tutti i modi in cui gli esseri umani si esprimono creativamente per trasformare la nostra esperienza.

Saraswati è la dea del linguaggio, dell'espressione artistica in tutte le sue forme, degli insegnanti, degli studenti, della raffinatezza. Nel corso dei miei anni come yogi ho avuto uno stretto rapporto con lei. Infatti, questo rapporto è stato intorno per tutta la mia vita, come sono sempre stato un nerd, ma nei miei giorni pre-yoga non sapevo che gli appassionati di studio incanalato l'energia di questa bella divinità indù.

Cose del destino, che anche se Kali, Durga o Laksmi mi hanno tenuto molto occupato, è lei che occupa il posto più privilegiato sul mio altare. Tra il 2003 e il 2004 ho trascorso quasi un anno intero in India. A parte molte altre cose, uno dei miei obiettivi era quello di trovare un Murti (una rappresentazione fisica di solito in metallo, pietra o legno di una divinità). Voleva che grande, squisitamente finito e preferibilmente di Shiva Nataraja. Shiva sotto forma di Signore della Danza, un altro archetipo molto significativo nella mia vita spirituale attraverso vari lignaggi. Non solo, ma una delle mie visite al suo tempio di Chidambaran, dedicata all'elemento dello spazio o Akasha e con un nome suggestivo come "Avvolto o avvolto nella coscienza" mi ha letteralmente salvato la vita. (Ecco un'altra storia che scriverò un giorno, ma per ora siamo ancora con i murti). E 'stato lì che ho trovato il Nataraja dei miei sogni, ma per qualche strana ragione, di quelli che accadono solo in India, non è stato possibile mandarlo in Spagna da lì. Non ho mai saputo perché.

Ho viaggiato attraverso l'India per mesi e solo il mese scorso, nella città di Pushkar nel Rajhastan, ho trovato un negozio che era piuttosto la grotta di tesori, piena di belle sculture, cariche di energia. C'era il Nataraja più bello di quanto avessi mai visto. Ho prenotato lui felicemente e sono tornato per lui una settimana dopo un viaggio magico attraverso il deserto. Mentre entravo di nuovo nel negozio, sentii una presenza intensa, intensa, intensa, alla mia destra. Così intenso che ho guardato di nuovo. Ed eccola lì. Bello, radioso, pieno di Shakti. Non riuscivo a togliermi gli occhi da quella figura. E 'stato Saraswati, naturalmente. Ho dovuto scegliere perché non avevo soldi per i due mutis e lei era quella che ha viaggiato in Spagna.

Después de ese viaje a India me fui a vivir a Barcelona, donde empecé a dar clases de yoga. Era mi regreso a España después de casi ocho años de ausencia. Mi primera clase de yoga fue el 5 de febrero de 2005, el día que se celebraba Saraswati puja. Desde entonces lo celebro cada año. También siento que ogni volta che insegno una classe è lei espressa attraverso di me.

L'energia della musa

Tornando alla trasmutazione, Saraswati evoca l'energia della musa. È pura ispirazione. Es la energía creativa del Universo y todas las formas hermosas en que se manifiesta a través de nosotros. Saraswati representa las capacidades humanas de crear belleza. Muy diferente de casi todas las demás diosas del panteón hindú que están muy conectadas con la naturaleza, ella representa el refinamiento del lenguaje, tutto ciò che ci rende pienamente umani, la capacità di astrarre il pensiero, la possibilità di evocare sentimenti attraverso la poesia, di toccare il cuore attraverso la musica.

Oltre alla raffinata, quell'energia creativa, generando bellezza, attraverso le parole, i suoni. di colori, di immagini, è profondamente Trasformare. In un corso di scrittura dal mio amico Susanna Harwood-Rubin, abbiamo contemplato ciò che il Rasas (sentimenti, sapori dell'esistenza) da cui abbiamo scritto più spesso. Ho osservato che mi piace scrivere da esperienze di estasi e di profonda connessione, ma anche molte volte dalla tristezza, dal dolore e talvolta dalla rabbia e dalla frustrazione. Essere ispirati da esperienze difficili e trasformarle in parole, trovare la connessione di ciò che sento, di ciò che mi accade, delle storie, degli insegnamenti, è un processo alchemico in cui i sentimenti sono trasmutati, e le esperienze assumono un nuovo significato.

Il potere alchemico dell'arte esiste sia per l'artista che per coloro che amano l'opera d'arte. Ad esempio, il Guernica Quello di Picasso. Attraverso l'ispirazione e la maestria, ha saputo trasformare un'esperienza orrenda in un'opera d'arte, piena di simboli e anche di sentimenti, che ci fa vivere gli orrori della guerra, ma ci ricorda la capacità dell'essere umano di creare bellezza da qualsiasi situazione.

Quest'anno mi sento Saraswati molto presente. Scrivere, creare, come un modo per trasformare; nuovi progetti creativi che sorgono dentro di me come bolle e che desidero ardentemente avere la costanza e il buon lavoro per farle nascere. E nel frattempo, mi ha dato di dipingere piume, come per trasformare la pesantezza del mondo in leggerezza.

Quali sensazioni o esperienze risvegliano la tua creatività?

¿Hay alguna experiencia en este momento que te gustaría transformar a través de la expresión artística?

Susana García Blanco descritta come una Yogini, surf, viaggiare, studente appassionato di vita. "Sempre stupito la forza creativa del cuore umano ()"hrdaya shakti), la mia missione è quello di guidare gli studenti in quel posto all'interno di amore, saggezza e potere. Le mie lezioni sono un luogo per la trasformazione dove li aiutate a trovare i loro limiti, con tanto amore e coscienza, con sequenze strutturate e istruzioni precise e porta loro la mia passione per la filosofia, la mitologia e loro possibilità terapeutiche dello yoga. "Con base tra Marocco e Spagna, ha insegnato ad alta intensità, immersioni e formazioni di insegnanti e offerte ritiri di yoga e surf in Marocco".

È il primo insegnante Anusara certificato® Yoga in Spagna (2006), Yoga Alliance E-RYT 500®, assiste nel processo di certificazione degli insegnanti della cenere e trainer avanzato dei professori di Anusara yoga. Suo impegno per il risveglio del femminile e la connessione con la dea lo hanno portato a studiare presso la scuola urbana sacerdotessa con Sianna Sherman e Ashley Turner e svolgere cerchi delle donne per risvegliare il potere della fratellanza tra le donne e migliorare il loro sviluppo personale.

info@rasalilayoga.com

https://www.facebook.com/susana.g.blanco

Altri articoli su
Da • 9 febbraio 2017 • sezione: Firme