La vita emotiva del cervello, da Richard J.Davidson e Sharon Begley

Il neuropsicologo e scienziato Richard J. Davidson, professore di psicologia e psichiatria all'Università del Wisconsin e scrittore di Sharon Begley ha spiegato nel suo libro La vita emotiva del cervello come la chimica del cervello influisce sul modo di pensiero, sentimento e vivere e come cambiare il tuo stile di pensiero modificare i circuiti neurali. Di Koncha pines-Pey per lo spazio MIMIND.

Emoticon

Nuovi studi utilizzando tecniche di neuroimaging hanno sfidato le nozioni convenzionali circa il ruolo del cervello in relazione alle emozioni. Davidson Essa ha individuato diversi stili emotivi e come essi sono correlati ai modelli dell'attività cerebrale. In questo nuovo libro, Davidson e Begley sostengono che Siamo in grado di formare il nostro cervello così possiamo essere più forte, meno negativo e possibilmente più felice.

Anni Richard J. Davidson neuroscienziato è stato affascinato dalle reazioni che le persone hanno in diversi periodi della sua vita. Da esso non siamo riusciti a imparare che alcune persone recuperare da un evento traumatico, mentre altri sono semplicemente distrutto per sempre. Perché alcuni vedono una giornata di sole e gli altri solo una giornata nuvolosa? Che è quello che cerco di spiegare in questo libro.

Davidson ci dice che per anni gli scienziati interessati allo studio del cervello concentra il pensiero, ragionamento e la classica prova. Molto pochi sono stati studiati in aree quali il trauma o emozioni. Questi studi erano come i figli bastardi della scienza.

La terapia cognitivo-comportamentale ha giocato un grande ruolo nel modo di pensare e di agire, perché si tratta di insegnare alle persone a pensare in modo diverso le cause del loro comportamento. Diciamo, per esempio, che noi facciamo il lavoro che abbiamo voluto. Invece attribuito a colpa o negligenza, impariamo a reinterpretarla, adottando una prospettiva diversa. Cambiare il pensiero cambiamo il comportamento.

Cervello emozionaleIl libro parla di Sei stili emotivi, Quali sono quelli che determinano il modo in cui la nostra mente risponde agli eventi. "Prima che ti abbiamo dato è molto importante alla genetica; "ora abbiamo visto che una persona esperta in pratiche contemplative può cambiare la sua mente e pertanto il loro carico di DNA". Per raggiungere questo obiettivo, la ricetta è chiaramente "meditare".

Se possiamo essere consapevoli dello stile emotivo che opera nelle nostre menti, sono i nostri piloti automatici, le nostre reazioni, è possibile che la prossima volta "prima di reagire" Operiamo in modo diverso. Questo è semplicemente "operare con consapevolezza di sé, essere in sintonia con l'emotivo, con segnali che il corpo ci sta inviando".

Ci sono molti individui che sono in grado di modulare il loro comportamento emotivo secondo il contesto in cui abitano. Ad esempio, nel caso di soldati che hanno sperimentato il disturbo post-traumatico da stress e sono in grado di calibrare il loro comportamento in un ambiente diverso, perché sono ancora nello stesso posto sempre (inserimento avviso semplicemente ascoltando la sirena di allarme confinanti).

Resistenza e resilienza

Persone che onestamente vedono loro tratti caratteriali e le reazioni possono scoprire con chiarezza dove sono i loro livelli di resistenza e treno per un cambiamento resiliente. Ora siamo in grado di dimostrare che gli stili emotivi non sono stabili, non permanenti, hanno auto-esistenza, perché il cervello non è una struttura rigida. Il campo di ricerca in neuroscienza e neuroplasticità Ha raggiunto per mostrare che il cervello può essere rigenerato attraverso l'uso e migliorare.

Neuroplasticità è la caratteristica più certa cervello e sua Davidson ha dedicato quasi tutta la sua carriera. Considerando che il cervello è organico, che scorre, siamo in grado di creare nuove connessioni nervose tutta la nostra vita. Stiamo continuamente creando sinapsi, conectomas; Anche se i bambini e i giovani hanno maggiori capacità, gli esseri umani sono di natura neuroplasticos.

Il libro è un viaggio affascinante attraverso la mente guidati da due pionieri della scienza e della sensibilizzazione nello studio delle emozioni, un prodotto della curiosità appassionata che ci permette di comprendere noi stessi e gli altri, così come direttamente influenzare il modo di vita si avvicina con un senso di vitalità resistente. Inoltre si rivela a noi essenzialmente i passaggi che ha già dimostrato la scienza e come può prendere in considerazione per migliorare il ruolo e anche la struttura del nostro cervello.

Davidson ci ha mostrato che è in grado di misurare l'attività neurale, arrampicata Himalaya o parlare con il Dalai Lama. È un esploratore indipendente e impenitente, che ha dedicato la sua vita a sondare il mistero profondo di sentimenti umani.

estudiosContemplativos

Altri articoli su
Da • Set 13, 2013 • sezione: Generale