Trattenete il respiro

Secondo alcuni testi antichi, l'obiettivo del pranayama è imparare a smettere di respirare per lunghi periodi di tempo comodamente in uno sforzo per mettere a tacere le fluttuazioni della mente.

Questa ritenzione del respiro, o pratica di Kumbhaka Pranayama, è considerata una tecnica avanzata che dovrebbe essere sviluppata sotto la supervisione di un insegnante esperto.

Tuttavia, è possibile interrompere brevemente respirazione senza immergendo in acqua troppo profonda. Sdraiati in Savasana o seduto con le gambe in Sukhasana, si respira un'atmosfera rilassata e sei profondamente mentre allungamento comodamente inspirazione ed espirazione. Dopo cinque o sei respirazioni complete, porta la tua attenzione a ciò che accade alla fine dell'espirazione. Si rileva una lieve pausa?

Alla fine dell'espirazione successiva, prolunga questa pausa di pochi secondi. Ispira e prendere l'aria in pochi secondi. Loop.

La prossima volta che ti senti a meditare... si vedrà che queste rotture si allungano una forma di morbido e naturale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su ,
Da • 20 ottobre 2012 • sezione: Pratica, Pranayama