500 parole che ogni insegnante deve sapere spiegare

Un giorno, in una classe di formazione degli insegnanti della scuola internazionale di Yoga, Miguel Esteban González capito che aveva bisogno di un dizionario di termini yogici. E ha pensato che poteva farlo. Così è Nato il libro 500 parole intorno insegnante di yoga dovrebbero sapere spiegare ai loro allievi. Abbiamo chiacchierato con questo nuovo insegnante e autore.

MiguelGonzalez

500 paroleVi ha spinto a scrivere il libro?
Ha iniziato da una tesi che si sono tenuti a presentare entro la fine del terzo anno di formazione degli insegnanti presso la scuola internazionale di Yoga. Fin dall'inizio, mi sentivo che mi mancava una guida per consultare tutte quelle parole che hanno sottolineato durante le lezioni e quindi cercato per loro su internet, quando è venuto casa. E in una delle classi della filosofia di Swami Khrisnananda ha detto, alla fine di una spiegazione: "e questo è uno di più delle parole che è necessario immettere nel tuo piccolo dizionario dello yoga che tutti dovrebbero avere". Poi ho capito che potevo farmi il dizionario.

Dopo un anno e mezzo di manuali, internet query di ricerca, pensando sulla copertina, testi di forme, disegni, ecc., l'idea di aggiungere anche una piccola "dizione-asana" con le posizioni più ben note. E quando tutto questo ha preso forma, ho pensato di pubblicarlo come una tesi, ma poi mi sono chiesto: perché non pubblicarlo come un libro? Infine, egli stava emergendo questo piccolo ma completo Sourcebook, dopo mesi godendo per svilupparlo, studiarlo e pensarci.

Pensi che, in linea generale, gli insegnanti hanno una buona conoscenza delle basi filosofiche dello yoga?
Dalla mia esperienza presso la scuola internazionale di Yoga, vi assicuro che sì, perché è una base molto importante insegnamento nei loro corsi. È anche uno sfondo molto espandibile a piacere di ogni studente, poiché formatori non smetta di consulenza letture, libri, conversazioni e interviste sull'argomento filosofico.

Personalmente, quando ho deciso di essere me ho guardato per un centro che non si concentra su una sola scuola o quadro filosofico che potrebbe essere più aperto, come la scuola internazionale di Yoga, sapere dove la maggior parte delle idee di yoga. Ora, con i miei studi finiti, ho capito e ho capito che la filosofia è una parte molto importante nel nostro apprendimento, soprattutto per aver integrato e compreso tutto si tenta di insegnare ai vostri studenti.

Forse gli insegnanti vengono scaricati nella pratica e sono di spiegare o spiegare un po'?
Forse sì; nel mio caso particolare è un clamoroso sì, nonostante tutti i tentativi dei miei formatori di fare altrimenti. Può essere che si sentono come appena venuto fuori dal forno, ho cominciato a insegnare il primo perso leggermente l'intero vocabolario così vasto e complesso che vogliamo usare. Ma, come quasi tutto, si tratta di pratica, provare, provare e dare la priorità alla parola anziché al movimento, ma poi tutto è una miscela.

Io ho sempre pensato che uno studente mi capirà meglio mostrando l'asana che spiegarlo, ma a scuola vi mostrano in caso contrario. Si consiglia che si pratica, si divertono a spiegare, cercare sinonimi, varianti e risposte così classi che avrai successo le situazioni che si presentano.

Il migliore è quello di avere molto imparato il modo per eseguire le asana, sue varianti, i loro vantaggi e svantaggi, loro compensazione e sue controindicazioni, saper preparare, quello che usa i muscoli e se qualsiasi possibile danno, tutto questo mescolato con il saggezza che ti dà una propria pratica continua e cosciente. Spiegarlo con frasi brevi e precisi che devono anche essere comprensibile allo studente. Come si può vedere, molto facile (ride).

Ciò che i deficit di conoscenza sarebbero d'accordo a che rafforzano, a vostro parere? Quali sono più importanti per trasmettere e spiegare la chiave?
Solo il piccolo deficit che vedo, a mio modesto parere, è a volte che sono dedicati alla pedagogia; Penso che non sono abbastanza per non ottenere nervoso nelle prime classi. Siamo più preparati di quanto pensiamo, con buona conoscenza, ma con poca pratica su ciò che davvero può accadere in una classe normale.

Quello che non dico ai miei nuovi studenti, coloro che non hanno praticato è mai, solo lo yoga è il mezzo con cui si inizia a conoscere voi, con la quale si finalmente essere in grado di scoprire come ti senti, come ti trovi e come risolvere quelle sensazioni nuove che stanno per iniziare a sentire la pratica. Non è nessuna carriera, nessun concorso; alla fine è importante conoscere estar Contigo, saper vivere con esso e imparare a godere il momento presente... stare con te.

La práctica es solo una manera de disciplinarse a uno mismo; la meditación, una forma de higiene mental que nos ayuda a desechar pensamientos que no nos ayudan. Pero, en realidad, todo lo que queremos aprender ya está dentro de nosotros; el yoga solo nos ayuda a reconocerlo y utilizarlo.

Altri articoli su ,
Da • 29 maggio 2014 • sezione: Generale