Lo - seen/ Niyama: Santosha (Soddisfazione)

Dicono che ci sono tre peccati fondamentali nella vita: voler essere più di noi, voler essere meno, e non voler essere. E li applichiamo davvero regolarmente alle nostre circostanze, che non accettiamo perché ci sembrano troppo, o troppo poco. Siamo intrappolati nell'attaccamento, nell'avversione o nell'indifferenza. Scrive Julian Peragàn (Arjuna).

Ridere

Tuttavia, la situazione che si sta verificando è quella che è, indipendentemente dal fatto che ci piaccia o no. Questa situazione è il frutto di un'intera evoluzione, ed è vero che vorremmo che fosse migliore, che avesse più possibilità, ma è anche vero, come capisce il saggio, che non potrebbe essere altrimenti. È perfetto di per sé, non c'è più niente che manca.

Non puoi combattere con l'essere l'età che hai, con l'essere così alto, con l'essere nato un uomo o una donna, in un secolo, all'interno di una famiglia, con la pelle chiara o scura. Queste sono le carte che abbiamo ricevuto e giochiamo con loro. In realtà le circostanze sono neutrali e siamo noi, con la cultura che abbiamo introdotto, che danno loro un senso o l'altro.

Ogni circostanza è un'opportunità di crescita. Ed è divertente scoprire come una situazione "buona" (diciamo che sposi qualcuno che è una buona partita) può diventare un "cattivo" (tensione e incomunicatore), o viceversa. È interessante vedere la vita come una grande ruota che gira e gira dove nulla rimane al suo posto. La cattiva gestione del successo sociale può diventare un dramma personale, un licenziamento può darci un modo per scoprire nuovi orizzonti di lavoro. Intrappolati e spesso in quella ruota della vita non ci rendiamo conto del miraggio dietro ogni situazione.

Di solito siamo a disagio perché crediamo di essere gli architetti delle circostanze. E in realtà siamo trasportati da loro. È bene chiedere in ogni situazione che cosa decide per noi, quale aspetto il decanni equilibrio. Solo una relativizzazione di quella ruota illusoria ci apre la porta della serenità perché ci porta al nostro centro. Noi siamo quelli che vi danno valore reale questo è quello che faremo con la vita. Questa è la nostra grande libertà.

Il momento, l'unica realtà

Qualcuno ha detto di lasciare pessimismo per tempi migliori. In questo momento pensare a tutto ciò che mi manca, guardare il prossimo, proiettarsi in un futuro promettente è perdere il grande tesoro di vivere pienamente in questo istante. Di solito non stiamo tranquilli al nostro posto. Quando è estate auguriamo il freddo dell'inverno, quando l'inverno il caldo dell'estate. Celebrità che pagherebbero per passare inosservate, e persone anonime che ucciderebbero per essere famose. Per tutta la vita che desiderano fare un viaggio ai margini del mondo, e quando siamo lì desideriamo il comfort della nostra casa. Nelle relazioni tante volte possiamo applicare il motto di "né con te né senza di te". In questo modo fuggiamo dalla nostra realtà, che d'altra parte è l'unica che abbiamo in questo momento.

È necessario sentirsi a proprio agio con ciò che abbiamo e anche con ciò che non abbiamo. Non siamo alti, non siamo ricchi, non siamo giovani, ma non importa. Santosha è la capacità di accontentarsi di ciò che c'è. Essere, come direbbe il proversi nel dire, per i duri e i maturi. Questa soddisfazione si manifesta nell'imparare a stare con ciò che c'è, godendo di ciò che facciamo, riconoscendo il valore di ogni gesto, di ogni dettaglio. Non perdere, per quanto possibile, l'equanimità che tiene conto dei due piatti della bilancia. Celebra quella vita fornisce il diritto e il necessario per sostenere la nostra anima, anche se certamente non sarà mai in grado di soddisfare le aspettative di un ego immaturo.

Questa accettazione del momento è una gioia profonda. Accettazione del risultato sia. L'unica cosa che possiamo provare è essere impeccabili in ogni azione; il resto, il risultato, appartiene, mettendo un termine devozionale, a Dio.

(Questo articolo è stato pubblicato nel maggio 2013)

Arjuna (Foto: Guirostudio 2013)Chi è

Julian Peragàn, Arjuna, Finsegnante oratore, eseguire la scuola di Yoga Synthesis a Barcellona

http://www.yogasintesis.com

Altri articoli su ,
Di Per • 6 Aug, 2020 • Sección: Più guardati, Informazioni su YogaenRed