Intervista con Isabel Ward: "insegnanti di yoga averlo duro"

Pochi mesi fa che Isabel Ward è riuscito a riaprire il suo centro Anandamaya, dopo molte battaglie e difficoltà. Quest'estate ha dovuto lasciare spazio di Unione che era stato creato nel seminterrato della Chiesa della parrocchia del Santissimo Sacramento a Madrid, perché l'autorità ecclesiastica, istigato dalla catena Intereconomía ultra-conservatore, chiuso il sito e ha portato un nuovo pastore,

Elizabeth Ward

Ha quasi 12 anni dando lezione di yoga. È stata costituita con Jose Manuel Vazquez, quindi con Amichevole Diaz per cinque anni "È specializzata in pedagogia e con lei che ho imparato molto". E ha continuato la ricerca di metodi, stili e gli insegnanti, sia in India che in Spagna: Yoga di egiziano Yoga, Kriya Yoga, alimentazione, seminari a Madrid, Barcellona, Svizzera. "Ho imparato un sacco di Danilo Hernandez, "sia Radja e Hatha yoga". Oggi, oltre le proprie classi in Hatha, Ashtanga Mysore House Studio e pratica Yoga Sutra con Lula Reed.

Isabel Ward è riuscito ad aprire un nuovo centro di yoga a Madrid, Anandamaya yogaDopo aver dovuto chiudere, che è ospitato nella parrocchia del "Santissimo Sacramento", rimozione Anandamaya, che era una partnership in cui oltre a yoga e meditazione, offerta di concerti e attività di arricchimento spirituale.

Isabel, ha fatto realizzare questo sogno dell'unità dello yoga su diversi percorsi spirituali. Come ha fatto ritirarsi Anandamaya?
Non ho mai considerato una persona cattolica, come neanche I parte I in nessun credo. Ma per me, una persona molto vicina era José Cruz Igartua, una buona cucina basca, exparroco della parrocchia del Santissimo Sacramento (noto come il Santissimo Sacramento), un essere completamente aperto che accoglie chiunque in qualsiasi condizione, religione, categoria o pensiero all'interno della loro fede e cercare di indurre, a proposito di rispetto e la conoscenza di uno di sé, verso il rispetto e la comprensione degli altri. Grazie a lui e a quello coraggio è una delle mie "competenze", ho creato l'associazione nel seminterrato di quella Chiesa fantastica di fronte il rifugio, un luogo di una spiritualità meraviglioso.

Lì ho iniziato a lavorare, con un gruppo di amici, un architetto tecnico, ingegnere, decoratori, elettricisti, per creare uno spazio olistico che vivono barriere create dalla "questo è il mio credo", "this is my truth", per trovare un senso unico tra tutti gli esseri umani, l'Unione nella dualità che hai dentro.

Abbiamo aperto lo spazio per la musica, ad esempio inducendo per lo spazio interno dove tutto è calmo e che si connette con una coscienza e fateci domanda cose per farci essere, flusso. Le ciotole tibetane, il tampura, il bansuri, il blocco, la voce, la danza... E invito anche gli insegnanti Sufi, vishnuitas, advaitas, zen, Dervisci, master vipassanas... Perché ognuno di questi aspetti parlano del essere umano e sono diverso non solo l'uno da altro, come tutti cercano di raggiungere quella interna dello spazio dove i pensieri scorrono senza accavallarsi.

Quanto l'esperienza durò e come finito la scorsa estate?
L'esperienza durò tre anni. Per me è stato un bel tempo, ma anche difficile in alcuni modi. Sei andato nello spazio dell'associazione ed è stato assoluto con la città disconnessa, lo spostamento da un mondo a altro. Jose, il pastore, era un pilastro del forte nella sua fortezza interna, nel suo vero senso di ciò che la fede e la fiducia. Perché quando abbiamo iniziato non c'erano i cattolici radicali che erano in disaccordo con quello che stavamo facendo, e ogni mattina abbiamo dovuto pulire i graffiti che ha reso noi sulle tavole della pianificazione, con frasi come "Questo non è di Dio", ecc, ecc. Quando si brandito alle sette del mattino per andare a meditare e arrivati lì e erano con quello... mia integrità non era di Joseph. Ma lui era lì per ricordare a me: "tutti noi dobbiamo fare è quello di meditare, il nostro lavoro è silenzio". Fino a quando un giorno far comparire i graffiti, ma era sempre le persone che hanno seguito la vista che abbiamo sbagliato, che non abbiamo rispettato il posto. Tra quello e che alcuni si aspettavano piccoli fallimenti gettarli in faccia, le controversie sono state in aumento.

Cominciò a criticare tutto il lavoro che abbiamo fatto. Un segno che avevamo messo nella voce dicendo: "Prenditi cura della tua mente, si prende cura del tuo corpo, prendersi cura del tuo spirito cm ha sollevato le ire di un commentatore di Intereconomía. Fra quello e invitiamo alcuni monaci buddisti che è venuto con la sua veste per insegnare la meditazione... ha dovuto lasciare il posto. Come tutto in questa vita viene e va, ho guardato per un altro locale...

E come avete a che fare con la ricerca di un centro di insegnare e andare avanti?
Beh, la verità è che lo yoga insegnanti hanno un po' difficile per vari aspetti. Da un lato non è molto ben definito in quale professione ci si adatta: terapie naturali, salute e sport. So che ora ci stiamo framing nello sport, e questo complica la sua insegnante di yoga quando si apre un locale, perché deve soddisfare le condizioni di una palestra, con il quale il bilancio in modo che esso soddisfa queste condizioni aumenta abbastanza.

Un'altra opzione che è l'insegnante di yoga, se non hai una laurea in salute (medicina, fisioterapia o psicologia) è il partner con un professionista in queste cose per aprire uno spazio su un primo piano di un appartamento o una consultazione per lezioni di yoga. In caso contrario, sarà necessario essere esternalizzate in palestre o altri centri di yoga autorizzati.

Attualmente non è stata pagata agli insegnanti di yoga anche in centri culturali pubblici, e che in genere hanno di essere in viaggio per un centro culturale ad un altro. Fino al loro arrivo presso un centro privato che non è loro e dovrebbe essere la condivisione di profitti. Al che un insegnante di yoga per garantire un valore di stipendio dovrà lavorare molto, molto, molto. E che a volte può andare un po' contro la sua propria pratica perché si desidera o non, spendere tutto il giorno da qui a lì a lungo termine non può essere mantenuta.

E un'altra cosa che ha anche a che fare con un insegnante di yoga è che ci sono un sacco di centri, tipi di yoga e ognuno dice che è il migliore. Quindi è difficile per in professore di conoscere, essere valutati se non, come in tutte le professioni, dalla mano di un padrino.

Molti studenti hanno avere a che fare con le spese di un centro di yoga come la tua, molto ben posizionato, bella e spaziosa?
Per coprire le spese (locale, registrati come lavoratore autonomo, l'IVA, pubblicità...) è necessario disporre di circa 40 studenti. Come distribuirli poi dipende le camere che avete e il numero di ore che si vuole spendere. Ho aperto più gruppi di classe in diversi momenti della mattina e sera per farmi sapere nella zona, e quindi sono più coinvolto nelle classi. Da 40 studenti si potrebbe già iniziare a guadagnare il tuo stipendio. Ora inoltre sta lavorando per coprire i corsi week-end, ma che richiede molto insegnanti. Se si desidera avere un minimo di vita privata, si dovrebbe trovare l'equilibrio.

Pensi che oggi c'è troppa offerta diversi yoga?
L'essere umano è sempre alla ricerca di andare ulteriormente, si evolvono, e che forse fa yoga ora più esigente, più dinamico, più duro. Krishnamacharya formate tre insegnanti che ha fatto tre stili di yoga diverse: Pattabi Jois con Asthanha Yoga, Iyengar di Iyengar Yoga e Vinyasa Yoga con Desikachar. Tre discepoli del Maestro stesso con modi completamente diversi di concepire lo yoga. Dios me certamente libero di criticarla.

Anche se attualmente, forse un'offerta esagerata, penso che nel tempo si raggiungerà un equilibrio e capiremo che ci sono tanti modi per crescere come persone, che ci è no migliore dell'altro modo, ma che uno ha visto e sapere quali esigenze e risorse in un momento della sua vita, cercando di tenerli e sapere quando le risorse sono esaurite. Di andare alla ricerca di dove si trova l'equilibrio di ogni e che è difficile perché ognuno trova il suo equilibrio in modo diverso.

Esistono stili che sono "migliori", o "panacea". E sta diventando più: più ore, più asana, più difficile. Dobbiamo cercare di trovare che equilibrio a questa pratica che sta diventando sempre più, non rimuoviamo invece di darci.

Ulteriori informazioni: Anandamaya, calle Alcala, 68. 28009 Madrid. T 915 04 44 29 e 647 51 22 78 https://www.facebook.com/isabel.anandamaya

http://www.retiroanandamaya.com/

Altri articoli su ,
Da • 6 maggio 2013 • sezione: Intervista