Intensiva consapevolezza sensoriale

Consapevolezza sensoriale ha come obiettivo recuperare la coscienza del tempo, la sensibilità, la capacità di flusso consentono il movimento e di rigenerare la nostra energia. Laboratori sensoriali consapevolezza facilitano noi per ritrovare il nostro equilibrio naturale e avvicinarci alla nostra vera identità. Enric Bruguera ha insegnato loro a Madrid il 21, 22 e 23 febbraio.

Rilassarsi

Lavoro di consapevolezza sensoriale è una pratica profondamente rispettosa per corpo e mente e ci invita a prendersi una pausa per esplorare come ogni volta che apre le porte ad una nuova possibilità. Spazi di Conosci, che ci offrono l'opportunità di scoprire le loro abitudini che impediscono al nostro manifesto di natura è con fluidità. Esperienze che ci permettono di essere onesti con noi stessi, accettare quello che siamo in ogni momento, permettendo cambiamenti che desidera derivano e attivazione nuova vita a tutto ciò che facciamo.

Enric Bruguera, Membro della Gilda di leader consapevolezza sensoriale e discepolo di Krista Sattler (Austria) e Lee Klinger minore (USA), entrambi diretti discepoli di Charlotte Selver, con cui ha condiviso gli insegnamenti durante più di 30 anni.

Sviluppo di laboratori

Il termine "Consapevolezza sensoriale", tradotto come coscienza sensoriale, fu coniato da Charlotte Selver per il tipo di pratica che ha portato negli Stati Uniti dalla Germania nel 1938. Il fondamento di questa pratica nacque all'inizio del secolo con Elsa Gindler a Berlino e successivamente sono stati sviluppati da Charlotte Selver (1901-2003) sotto il nome di "Consapevolezza sensoriale", frutto degli insegnamenti che aveva ricevuto di Elsa Gindler e suoi soggiorni in monasteri buddisti.

È una pratica vicino la meditazione in azione e ci riporta a una presenza maggiore e una cura più completa, permettendo che loro pensieri cedere spazio alla percezione dei loro sensi. Di quella percezione, ci colleghiamo con la nostra natura profonda, si aprono alla vita, il nostro corpo si rigenera, e siamo più ricettivi a ciò che accade dentro di noi e i nostri dintorni.

L'obiettivo è recuperare la nostra coscienza, la nostra sensibilità, la capacità di flusso consentono il movimento e di rigenerare la nostra energia. Come pratica è semplice, per pesare che la semplicità non significa facilità, è è di vivere ogni momento, qui e ora. Con l'attenzione sul respiro, movimento, sensazione... la gravità, equilibrio permettendo l'impatto di ciò che sentiamo che ci connettiamo con noi stessi e ciò che ci circonda.

Nelle sessioni di consapevolezza sensoriale lo scopo è vivere con attenzione completa le esperienze che accadono in tutto il nostro, mentre ci muoviamo, respirare, interagire... È attento alle cose di base come i loro effetti in qualsiasi parte del nostro corpo il processo respiratorio, in ogni nuovo ingresso e uscita dell'aria, ai loro cambiamenti nel corpo della percezione e della gravità, quando sono sdraiato, seduto, di piede o a piedi... osservato quale parte del nostro corpo è possibile generare il disponibile al movimento, o vedere cosa succede in noi quando noi dobbiamo riguardare noi con loro gli altri o con qualsiasi oggetto...

Orari:
Venerdì 21 febbraio 2014, dalle 19:00 a 21:00
Sabato 22 febbraio 2014, 10:00 a 13:00 e 15:00 a 18:00
Domenica 23 febbraio 2014, dalle 10:00 a 13:00

Luogo: Scuola internazionale di Yoga
C / Fuencarral 134. Voce di Alburquerque 28010-Madrid
91 416 68 81 T - 91 309 36 07 info@escueladeyoga.com

Ulteriori informazioni: http://escueladeyoga.com/Sensory-Awareness.html

Logo di JAMAL

Sede centrale: Calle de Fuencarral, 134
(ingresso da * Albuquerque *)-28010 Madrid
Tel.: 914 16 68 81-648 07 88 64 / info@escueladeyoga.com
www.escueladeyoga.com
www.escueladeyogaonline.com
Madrid - Barcellona - Elche - Mallorca - Santiago - Cadiz - Latin America

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su , ,
Da • 10 febbraio 2014 • sezione: Classi, corsi e workshop, Scuola internazionale di Yoga, Eventi