' Dizionario dello yoga. Mantra, Laia Villegas e Òscar Pujol, pratica, filosofia e storia

Molti praticanti di yoga abbiamo mai chiesti come si traduce il nome di un atteggiamento, come si pronuncia correttamente o che cosa stiamo dicendo a recitare un mantra. Ecco le nostre risposte. Più di un dizionario in senso tradizionale, la Dizionario di yoga È un manuale gestibile, visivo e pratico che include i termini sanscriti più comunemente usati in giorno per giorno di lezioni di yoga. Modificare Herder. PREZZO CONSIGLIATO: €24,50

Molti praticanti di yoga abbiamo mai chiesti come si traduce il nome di un atteggiamento, come si pronuncia correttamente o che cosa stiamo dicendo a recitare un mantra. Prendere lezioni, parlare con i colleghi, leggere libri o fare ricerche sul Internet, incontriamo spesso con diverse opzioni in termini di pronuncia, traduzione e il significato delle parole sanscrite. Come sapere quale è corretto? Come utilizzare sanscrito in classi senza timore di essere sbagliato? Come non sentirsi sopraffatti dalla difficoltà di questa lingua?

È vero, sanscrito è una lingua complessa e richiede anni di studio, ma - e questo evidente dopo un primo sguardo a questo dizionario - Sanscrito che impiegano contemporaneo yoga è per tutti. Questo dizionario è un enorme contributo in questo senso. Egli era nato al fine di assicurare il corretto impiego della lingua sanscrita applicata allo yoga e facilitare minime nozioni circa la terminologia e l'uso della lingua sanscrita è legata alla spiritualità india e, soprattutto, la Haṭha — yoga.

Più di un dizionario in senso tradizionale, la Dizionario di yoga È un manuale gestibile, visivo e pratico che comprende i termini sanscriti più comunemente usati in giorno per giorno di lezioni di yoga: i nomi delle posizioni)Āsana) e altre tecniche dei Haṭha — yoga (Pranayama, mudra, bandha e Kriya), i concetti filosofici fondamentali, una traduzione didattica della Yogasūtra Patanjali, alcuni mantra, nonché una breve storia di yoga che permette di contestualizzare l'uso di tutta la terminologia.

I termini sanscriti sono analizzati, tradotto, annotati e accompagnati da illustrazioni e audio con la pronuncia corretta. Tutti i termini e i testi inclusi nel libro sono stati registrati con la voce di Mator Desikachar e sono disponibili per il download gratuito sul sito Web di Herder editoriale: https://www.herdereditorial.com/diccionario-de-yoga.

Era molto necessario avere un riferimento come questo, materiale rigoroso, chiaro e pedagogico, per attivare quando sorgono domande. Si rivolge a operatori ed insegnanti di tutte le scuole, nessuna conoscenza del sanscrito e può essere utilizzata per lo studio individuale o come una risorsa didattica in corsi di formazione di insegnanti di yoga.

Destinato a rappresentare tutta la tradizione yoga, dalle sue origini ai giorni nostri, gli autori hanno raccolto non solo la terminologia dei testi classici)Haṭhayogapraḍīpikā e Gheraṇḍasaṃhitā) e manuali di yoga più importanti del XX secolo, ma che riflettono anche usi attuali e attuali di questa terminologia, che spesso differiscono da quelli tradizionali.

YogaenRed collaborazione

A tal fine, grazie alla collaborazione di YogaenRed e altre piattaforme digitali, ha lanciato un questionario online, aperto alla partecipazione di tutti gli utenti che vogliono collaborare al progetto. L'analisi delle risposte ci è permesso di definire 108 Āsana comunemente praticata tra i diversi stili di yoga, nonché verificare e confrontare i termini sanscriti e nomi in spagnolo che è più comuni nella pratica per queste posizioni. Nato come un progetto di collaborazione e della cultura libera (aderisce a una licenza Terreni comunali creativi), potrebbe benissimo diventare un punto di partenza e di incontro affinché la comunità dei praticanti tenere aggiornarlo, arricchendola e completarla nelle reti digitali.

Dice l'autore LAIA Villegas: "Un insegnante o professore di yoga all'altezza dei tempi dovrebbe evitare aggrappati fino agli estremi confini del dibattito tra tradizione e modernità: mettere in dubbio l'idea di un singolo yoga autentico ancestrale e concepirlo, d'altra parte, come uno" cultura dinamica in costante trasformazione e allo stesso tempo studiare l'eredità della tradizione con rispetto e umiltà. Nella tradizione, cuore di accogliere le differenze tra scuole e mantenere una mente aperta e un atteggiamento ricettivo e creativo, pone piedi Studio. In questo modo possiamo costruire tutti lo yoga che è conforme ai nostri tempi. In questo atteggiamento era avrebbe trovato, ora sì, sua vera autenticità e le reali possibilità di dare continuità a questo meraviglioso e profonda tradizione che abbiamo ricevuto".

Gli autori

LAIA Villegas Torras È un traduttore e specialista in filosofia indiana. Una laurea in scienze umanistiche dall'Università Pompeu Fabra di Barcellona, ricerca condotta presso le Università di Varanasi e Pune (India). Ha pubblicato I versi del Sāṃkhya di Ishvarakrishna e ha collaborato con Òscar Pujol nella stesura della Diccionari sanscrito-Català. Per più di dieci anni ha collaborato a vari corsi di formazione insegnanti di yoga.

Oscar Pujol Riembau Ha conseguito un dottorato di ricerca in sanscrito da Benares Hindu University. Ha insegnato in diverse università in l'India, Spagna, Messico e Brasile. Nel 2002, ha contribuito alla Fondazione della Casa Asia di Barcellona, dove è stato direttore dei programmi educativi, promuovendo la creazione di studi asiatici presso un'università spagnola. È stato direttore degli Istituti Cervantes a Nuova Delhi, Rio de Janeiro e attualmente di Fez. Ha pubblicato diversi libri e traduzioni di classici sanscriti e il Dizionario Sanscrito-catalano. Attualmente sta lavorando al primo Dizionario Sanscrito-espanol, imminente in Editorial Herder.

Presentazione della Dizionario di yoga

Quando: Venerdì, 10 novembre 18:00 h a 19:20 h

Chi: La presentazione sarà a carico dell'autore accompagnato da Julián Peragón, Arjuna e da Nalini Carme che metterà la nota musicale così come la sessione di Hatha Raja Yoga insegnato da Roger Escolà che seguirà la presentazione.

Dove: Yogaia Passeig de Sant Joan, 121, 08037 Barcellona

Altri articoli su ,
Da • 31 ottobre 2017 • sezione: Libri e CD