Meditare come se fossimo una canna di bambù

Un simbolo è una scorciatoia per la memoria, il personale ma anche collettivo. Se siamo abbastanza sensibili, è una chiave per aprire un mondo archetipico dove la nostra anima si dispiega sue battaglie eroiche. Scrivere questa serie di "Meditazione sui simboli" Julián Peragón (Arjuna).

(c) can Stock Photo / iofoto

Bambù ci aiuta a comprendere alcune qualità che abbiamo sviluppato in questa fase di meditazione. Quando sono piantati semi di bambù, sembrerebbe che per anni davvero non succede nulla, come se essi aveva marcito o era stati piantati sulla terra arida. Tuttavia, dopo pochi anni, improvvisamente essi germogliare e crescere molti metri in poche settimane. Che cosa è successo? Durante gli anni in cui apparentemente non stava accadendo nulla, bambù stava creando una rete molto fertile di radici, che è ciò che permette più tardi come crescita veloce.

Spesso, nel nostro processo meditativo accade la stessa cosa: abbiamo meditare e non meditare, mentre apparentemente non succede nulla, nessuna esperienza significativa, nessun cambiamento radicale di prospettiva... finché un giorno appaiono chiaramente i risultati. Il processo meditativo richiede pazienza e fiducia in quanto è stata condotta correttamente, nonostante la mancanza di risultati attesi.

D'altra parte, il bambù è anche un buon simbolo verticale flessibile: Punta dritto verso l'infinito del cielo, ma si dondola con il vento, come il Walker, che regola ogni passaggio per le irregolarità del terreno senza dimenticare la direzione del suo percorso.

Quando ha colpito una canna di bambù anelli hollow, e quello cavità diventa un nuovo invito per il vuoto interiore. Pieni di noi stessi, della nostra importanza personale, non possiamo godere il momento presente, non possiamo essere mediatori tra cielo e terra, tra il nostro corpo e il nostro spirito... non riusciamo a stabilire un dialogo tra i nostri bisogni e la nostra ideali.

Sintesi di meditazione. Julian Peragón. Pubblicazione di acanto

Julian Peragón Arjuna, Formatore di insegnanti, dirige la scuola di sintesi di Yoga a Barcellona. È autore della sintesi di meditazione del libro (d'acanto ed.).

Il suo ultimo libro è la sintesi dello Yoga. Le 8 fasi della pratica. Pubblicazione di acanto.

Altri articoli su
Da • 23 Oct, 2017 • Sección: Arjuna