Pratica di Yoga terapeutica / cervicale con movimenti circolari

Vorrei ringraziare la rivista YogaenRed e Alex Monastero offrendo questo spazio, in quanto è molto utile per me. Io sono un insegnante di yoga e nel corso degli anni ho sentito opinioni diverse per quanto riguarda fare movimenti circolari con il collo. Potresti dirmi se sono dannosi o no? Grazie in anticipo, Marina Landinez.

Risposta:

La ringrazio molto per la tua domanda Marina. Infatti, dedicato alla formazione di Yoga terapeutico gli insegnanti hanno in tutti gli anni che abbiamo trovato come questo è uno dei problemi che spesso sorgono nei confronti del regione cervicale.

Per rispondere alla domanda, abbiamo bisogno di conoscere alcuni aspetti della regione cervicale è strutturato. Se guardate la foto che accompagna il testo, si vedrà che le vertebre siano agganciate tra loro dalla parte anteriore tramite conoscenti dischi intervertebrali (meno l'Unione tra la prima e la seconda vertebra, che usano altri meccanismo). Quando ci muoviamo il collo, i dischi agiscono come una sorta di elastiche pastiglie in grado di permettere il movimento, mantenendo allo stesso tempo la coesione vertebrale (con l'aiuto di altri elementi quali legamenti, muscoli e fascia). Così perché, l'Unione di due vertebre con il loro rispettivo disco intervertebrale è considerato un giunto, una marcia di tipo che hanno caratterizzato la colonna vertebrale.

Se si guarda, sul retro c'è il cosiddetto articolazioni ipofisarie, Quali sono altri tipi di ingranaggi. Beh, questi giunti sono diversi, la mancanza di disco intervertebrale e invece sono cartilagine congiunta rivestire le superfici di contatto, di Unione, due vertebre a quel livello. Quindi, entrambe le superfici cartilaginose sono in contatto tra loro e, perché sono molto scivolose, consentono che le vertebre a quelli su altre diapositiva senza intoppi e con poco attrito.

Immaginiamo ora cosa succede quando un movimento di flessione cervicale, per spostare la testina in direzione al suolo. I dischi vengono compressi e ridurranno il suo spessore. D'altra parte, articolazioni ipofisarie cervicale (tra l'altro ci sono due ad ogni livello vertebrale, uno su ogni lato), permetterà lo scivolamento di una vertebra rispetto ad un altro grazie alle loro superfici congiunte. Riesci ad immaginarlo in ciascuno del resto dei movimenti del collo, tra cui il movimento circolare che hai fatto riferimento, richiederà una mobilità gratuita, entrambi precedente comune dove, ipofisarie, si trovano i dischi intervertebrali posteriori.

Cosa succede se c'è una disfunzione articolare cervicale

Quando viene utilizzato il termine "disfunzione articolare cervicale" si riferiscono di solito è l'esistenza di qualsiasi alterazione nella loro articolazioni ipofisarie che interessa negativamente la funzionalità dello stesso e, quindi, al movimento. Malfunzionamenti sono di solito causati dalla presenza di ostruzioni congiunti e/o le deformazioni provocate dal processo osteoarthritic. Dove ha alcuni di questi disagio di alterazioni, anche punture, può verificarsi quando si eseguono movimenti circolari a causa della mancanza di libertà e fluidità di questi giunti. E il dolore causato dal movimento spesso innescare o aumentare lo sforzo dei muscoli della zona ad aggravare la salute della regione cervicale della persona.

Essi tendono a ipofisarie e giunti in conflitto, pertanto visualizzati forature, quando siamo nella parte posteriore del cerchio, vale a dire, quando la testa si è spostato oltre la posizione di spalla e si muove all'indietro.

Si capisce, dunque, che al momento della comparsa del dolore nell'esecuzione di questo movimento, la persona deve astenersi da fare per evitare di peggiorare la situazione.

Se non fa male il movimento è fluido, non ci sarebbe nessun problema di riprodurre il movimento, poiché le vertebre cervicali sono preparate per questo. È la loro fisiologia.

D'altra parte, se c'è la presenza di un discopatia cervicale Non sarebbe opportuno effettuare un movimento circolare, o almeno il primo cerchio metà, poiché durante questa fase del movimento, i dischi vengono compressi e possono aumentare il loro deterioramento.

Occorre ricordare che l'aspetto della puntura o dolore durante l'esecuzione di questo tipo di movimento, o di qualsiasi altro, si basa su alcune cause che devono essere conosciute per agire su di essi. La presenza di una scoliosi, ipercifosi, giba, tensione viscerale, tra molti altri, potrebbe essere dietro le articolazioni di disfunzioni del rachide cervicale. In questi casi si consiglia di andare a un fisioterapista specializzato in osteopatia a fuoco correttamente e, idealmente, praticare lo yoga con un professore specializzato in Yoga terapeutico per adattare la pratica basata sulle caratteristiche biomeccaniche e persona patologica.

Se siete interessati ad ottenere un video gratuito di Yoga terapeutico, si prega di visitare: www.yoga-terapeutico.com

Se si desidera che gli esperti nell'adattamento di yoga per diverse malattie, lesioni e disturbi biomeccanici, Alex e o, rispondere alle vostre domande, scrivere una mail con il tuo info@yoga-terapeutico.com r: domanda

Monastero di Alex e o Haleluiya

Monastero di Alex è fisioterapista, ostopata e posturologo con vasta esperienza nell'insegnamento e nella cura del campo. È stato professore presso l'Università Ramon Llull di Barcellona di fisioterapia durante più di un decennio e ha lavorato nell'ospedale Sant Pau quei cinque anni come terapista (a parte di avere vostra consultazione privata da fa 20 anni dove vede casi di tutti i tipi). È l'autore del libro Colonna vertebrale sana (tradotto anche in russo).

Quasi 20 anni ha insegnato anatomia, fisiologia e patologia per insegnanti di yoga, deve essere uno della prima in Spagna e senza dubbio ha molto da offrire quando si tratta di insegnare più di 40 processi patologici studiato nella formazione congiuntamente con o, e come trattare con loro, tutti loro con la terapia attraverso il movimento.

O Haleluiya è professore di Yoga, acupuntora, master in psicologia (UAB). Presidente della terapia spagnolo associazione di Yoga. O ha cominciato la sua pratica a 22 anni nel metodo Iyengar intensivamente per sette anni, viaggiando molto per studiare con insegnanti conosciuti in tutto il mondo in questo metodo. Ha certificato in Anusara yoga, restorative Yoga e Yoga terapeutico. O ha fatto un paio di corsi di dissezione umana nelle università a Londra e la Scozia. È scrittore regolare di articoli in diverse riviste internazionali.

Loro classi di o sono eccezionali dai loro padroni per affinare la pratica dello yoga secondo le competenze e le esigenze biomeccaniche del loro popolo. Ha anche un'originale capacità di raccontare storie della mitologia indiana relazionati con il biomeccanico studiato nelle loro classi che si muovono e connetterti con il cuore.


Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su , ,
Da • 5 gennaio 2017 • sezione: Pratica di Yoga terapeutico