Intervista con Ajahn Brigitte: "la pratica principale è essere cosciente nella vostra vita quotidiana"

Una donna che ha dato la vita per migliorare la loro qualità umane e quelle degli altri. Europea, piccola, del gesto piacevole, ha cominciato nel yoga finché un giorno decise di lasciare la famiglia e una vita confortevole per seguire gli insegnamenti buddisti Theravada in Thailandia. L'intervista Isabel Ward a Madrid - dove offrirà un seminario - rete di Yoga.

Ajahn Brigitte

Da allora, ha continuato a coltivati e ricevere le commemorazioni per il suo lavoro umanitario. Ha iniziato l'approfondimento per anni negli insegnamenti di Mahasi Shayadow e si è continuato attraverso diversi insegnanti ricevono insegnamenti sull'attenzione, poiché diversi approcci ai giorni nostri.

Premiato dall'ONU e dalla Principessa Chulabhorn, non non è più un attivista di donna nella ricerca per migliorare le condizioni umane per dove può. Oggi visitare Madrid, dove ha insegnato a un seminario Anandamaya yoga.

Oggi abbiamo sentito molto parlare di consapevolezza, il cui significato è "Mindfulness", come una nuova scoperta occidentale che sembra lontano da altre tradizioni. Che cosa è la consapevolezza di consapevolezza?
Presenza e conoscenza. Consapevoli, per lo più rimangono nello stato di mindfulness e consapevolezza sta accadendo passo dopo passo: iniziare a percepire i movimenti del corpo e le sensazioni che emergono da esso in questo momento, notando le impressioni che sorgono nella mente e, infine, fermo restando che la vera natura delle cose (dhamma) è costantemente emergenti e cessare in ogni momento.

Cos'è la meditazione?
Ci sono molti tipi di meditazioni; la maggior parte delle scuole distingue tra concentrazione, che è quello di concentrare la mente su un singolo oggetto rifiutando tutto ciò che gira intorno, e introspezione, Vipassana, dove servono per tutto ciò che è presente senza rifiutare o mangiare nulla di ciò che sta accadendo nel nostro ambiente.

Pensi che la meditazione è utile alle persone normali? Perche ' pensi che nessuno di noi dovrebbe meditare?
Calma la mente, () ci dà più paceSamatha: (concentrazione) ed el fatto di essere a conoscenza del nostro ambiente e come reagiamo a tutto ciò che ci accade ci aiuta a non reagire in modo da generare noi sofferenza o generare sofferenza agli altri.

Che tipo di meditazione si consiglia?
Vipassana è una buona meditazione per tutti. Ma anche se si pratica di vipassana, deve iniziare praticando concentrazione, samatha. La mente può essere presente solo se è calma e concentrazione ci offre pace e rilassamento mentale

È possibile mettere a tacere? Esiste il silenzio o è uno stato della mente?
Il silenzio è naturale come è rumore. Entrambi fanno parte della vita. Forse, abbiamo un problema, perché di solito ci concentriamo solo sul rumore. Ma in realtà entrambi coesistere allo stesso tempo. Se non il silenzio non ci sarebbe nessun rumore. Se non c'è nessun silenzio nella mente non ci può essere nessun rumore in mente. Se non c'è nessun movimento ci può essere tranquillo.

Cosa si consiglia di fare per essere in grado di osservare e rimanere in silenzio?
Accettare il rumore, il movimento della mente e concentrare la mente su un oggetto, aLGO che possiamo trattenere, come la respirazione o la ripetizione di un mantra.

Se cerchiamo di concentrare la mente, ma è sempre saltando da un oggetto a altro, o si perde in un pensiero, cosa può fare per raggiungere questo stato di calma?
La pazienza è molto importante pulire la mente. Possiamo vedere come pensiero emerge e allo stesso modo noi possiamo lasciarlo andare e tornare al nostro oggetto della concentrazione. L'attenzione sul respiro è oggetto di molto buono per i principianti. La mente è abstraerá costantemente, a prescindere... pazienza. Quando ti rendi conto, torna all'oggetto della concentrazione. È un allenamento. Normalmente le persone che vengono per i prelievi necessari tre giorni per la mente si rilassa. Ma funziona per tutti.

È uguale alla meditazione di concentrazione?
Non solo. Iniziare a calmare la mente con concentrazione, quindi aprire e restate sintonizzati. Se funzionano solo con concentrazione, può essere assorbito e non darci ha o di ciò che accade al nostro intorno o nel nostro interiore, non ottenere saggezza. Abbiamo bisogno di entrambi: la concentrazione fino a un certo punto ed aprirci alla consapevolezza, consapevolezza, per capire la vera natura della vita.

Buddha ha insegnato sulla sofferenza e sulla possibilità di liberandoci da esso. Vorrei che consigli possiamo dare a liberarci della nostra sofferenza?
In primo luogo, abbiamo bisogno di comprendere le quattro nobili verità. Tutto è sofferenza, dice la prima nobile verità. C'è una causa della sofferenza, e questa causa è sempre la stessa: l'attaccamento, la seconda nobile verità. Parla la terza nobile verità della cessazione della sofferenza (nirvana), e la quarta nobile verità è il sentiero che conduce alla cessazione della sofferenza, l'Ottuplice Sentiero.

Mi piace per renderlo semplice. Se l'allegato è la causa della sofferenza, quale sarà la causa della cessazione della sofferenza? Naturalmente rilasciare. Ogni giorno abbiamo molteplici opportunità di lasciar andare. Possiamo scegliere di andare in fondo alla strada di sofferenza se vogliamo, che ci tiene e attaccare, per quanto possibile, o noi possiamo decidere di cammino verso la libertà, al contrario, lasciarsi andare, cercando di non seguirci.

Immaginate una persona che di solito meditare e succede qualcosa nella tua vita che durante la meditazione tutte le sofferenze si avvicina, non si può evitare ed è molto, molto intenso; il cuore fa male e pensieri cercano di capire cosa è successo. Che cosa consiglia a questa persona?
Meditazione deve far parte della vita individuale. Non si tratta solo di sedersi e chiudere gli occhi. Questa è solo una pratica formale, ma la vera meditazione deve essere parte della vita quotidiana. Nessuno è in grado di evitare le difficoltà della vita, naturalmente. Ma possiamo provare che la nostra mente non è molto vicino a queste difficoltà. Meditazione non risolverà i vostri problemi: ti aiuta a trattare con loro. Impariamo a dissociare. Normalmente, quando abbiamo problemi, diventiamo il problema. Un meditatore vede il problema, ma non si identifica con esso, nessun problema ci portiamo con noi tutto il tempo. Quando mangiamo, mangiamo, quando dormiamo, dormiamo, quando siamo con la famiglia, siamo con la famiglia e quando è il momento di risolvere il problema, farlo. Ogni cosa il suo tempo e il problema non distruggerà la nostra felicità.

È pratica tutto quello che dobbiamo fare?
Sì, ma la pratica deve diventare parte della vita. La pratica principale è di essere cosciente nella vostra vita quotidiana. Essere più presente in ogni cosa, parlare o pensare. Formale sedersi a "meditare" solo pratica ci alleniamo per la vita reale.

Come facciamo a sapere che pratichiamo corretta o correttamente?
Invece di proiettare la mente sempre fuori, è di guardare a voi un po' di più. Osservare il tuo corpo e che cosa sta facendo ora, osserva la tua mente è come pensare e reagire a contatto con l'esterno. Naturalmente, si perde la consapevolezza migliaia di volte durante il giorno, ma non preoccupatevi; Quando si è consapevoli di lui, tornerà per connetterti con il tempo presente e si noterà. Che è. Non dobbiamo arrenderci, tutto ciò che si svilupperà con ogni momento della consapevolezza.

Consiglia la meditazione a quei bambini?
I bambini possono iniziare a meditare. È importante che il metodo è semplice. Aiuta a dire ad una storia sana durante la loro permanenza con gli occhi chiusi e concentrare l'attenzione su ciò che è relativo conteggio. Quando presto iniziare meglio; attenzione diventa una seconda pelle.

E per qualcuno che è malata?
Naturalmente,! Con i miei studenti pratica molta meditazione mentendo. È molto utile per quando ci sono anziani o malati. Insegno a molte persone che sono sdraiata. Molte malattie sono state create attraverso la mente; Pertanto, la meditazione è utile per il processo di guarigione.

Sei felice?
A volte la felicità, a volte la partecipazione, altri equanimità. Le modifiche di stato, e nella mia mente niente rimane a lungo. Vediamo solo i nostri progressi, se guardiamo indietro. Chiedo come reaccionarías a tale o quale situazione compie cinque anni, siamo in due, ora è diverso? Se meno rabbia, avidità, disperazione... che è. Questa strada corre. Solo non aspettatevi troppo di un tempo. È un modo di camminare, più che un obiettivo di ottenere. Se ci atteniamo all'obiettivo dimenticare di vivere la vita, dimenticare di essere qui e ora.

Seminari di Ajahn Brigitte a Madrid

Introduzione per il nobile silenzio: Venerdì 20 marzo per le 19.30 hrs:

Dove: Anandamaya Center. c/Alcalá 68. Madrid

Ingresso gratuito. Donazione volontaria

Seminario Vipassana: Sabato 21 marzo dalle ore 9.00 alle ore 20,00 e domenica 22 marzo dalle ore 9.00 alle ore 19.00 hrs

Prezzo: €40

Dove: Anandamaya Center. c/Alcalá 68. Madrid

http://www.retiroanandamaya.com/

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su
Da • 19 mar, 2015 • sezione: Intervista