Intervista con David Rodrigo: "Siamo padroni della nostra vita"

Sara Cogliati stava facendo una sadhana nell'ashram di Swami Rama dell'himalaya tradizione. Durante il suo viaggio per l'India hanno trovato molte persone con esperienze di vita molto arricchente. Una di loro era David Rodrigo, che ora è in Spagna insegnare filosofia Advaita Vedanta. Sara lo ha intervistato presso l'ashram di proprio.

David Rodrigo

Nuovo arrivato all'ashram Swami Rama Sadhaka Grama, a Rishikesh, ho commentato che nell'ashram stesso vissuto un ragazzo spagnolo chiamato David, con la sua donna e tre bambini. Lo stesso giorno, nella reception, vide un chico alta, con barba e capelli lunghi, vestito di bianco, che parlava inglese, ma con un accento inconfondibile. Sono andato e hai chiesto: "Ciao, ti sei David?".

Inizia così il mio contatto con David Rodrigo, Valencia, che aveva vissuto in India dal 2008.

Lo guardai con curiosità e la domanda nasce spontanea: "Che cosa ci fai qui, David?". Con il suo sorriso, i suoi occhi pulire e sua calma ho contato:

"Sto Acharya (Maestro) della filosofia India classica (Yoga Vedanta) e dare lezioni di filosofia, soprattutto Advaita Vedanta, Sankhya e Yoga Sutra, dalla pratica e l'esperienza diretta in meditazione profonda, agli studenti della succursale di Swami Dhyana Gurukulam." È è un programma che anche coordinare, di tre-cinque anni di studio residenziale e pratica nella tradizione dei Rishi dell'Himalaya (che sperimentare direttamente la verità, il non essere dual) nel nostro ashram.

Mi ha portato qui la ricerca di libertà e la realizzazione della verità, di felicità. La tradizione dei Rishi dell'Himalaya mi ha sconvolto così tanto che ho deciso di sedile me qui, perché in questa tradizione vive la filosofia, la verità è vissuta. Non c'è nessun dubbio o confusione. Conoscenza diretta è la conoscenza stessa, essendo pura esperienza."

"Si vive con la famiglia, moglie e tre figli, un neonato, dove pochi occidentali il coraggio di vivere da solo a crescere i loro figli, quindi non si sorprende che qualcuno che si guarda con curiosità...". David risponde:

"La mia realtà non è unico; la realtà è unica. La qualità della vita in un ashram in India è che, chi ha occhi per vedere, vedere la luce che filtra attraverso ogni poro della terra nascosta da sporcizia. Vivere qui mi permette di crescere i miei figli apertura larga la porta senza che il suo cuore. "L'impostazione predefinita, il di essere straniere e difficile compatibilità tra l'essere sadhu e padre".

"Come è il tuo giorno per giorno?", chiedo:

"Il mio tempo di riflessione, meditazione e contemplazione in solitudine e la mia dedizione allo studio delle Scritture della tradizione è di notte, quando il mondo e la mia famiglia a dormire".

"La pratica giornaliera dell'ashram comincia a loro 5 di domani, con qualcosa di fisico di yoga, pranayama e un'ora di meditazione in silenzio prima di colazione." La mattina che io do due ore di lezione di filosofia, soprattutto Advaita Vedanta Sankhya e Yoga Sutra, dalla pratica e diretta esperienza in profonda meditazione, agli studenti di Swami Rama Dhyana Gurukulam. Dopo il cibo, ottenere l'educazione e la benedizione del mio guru, Dravidacharya Ramakrishnan Swamiji, in due classi. La sera io e mia moglie abbiamo girato con il nostro bambino Shankara accanto alla madre Ganga (fiume Gange). Prima di cena, riceviamo la luce, l'amore e la benedizione di Swami Veda Bharati, in un'ora di meditazione in silenzio con lui. Di notte che mi aiutare miei altri due figli, Giorgia e Bindu, di 9 e 6 anni, con i loro studi di scuola".

"Chiudo la mia giornata come avviarlo e viverla: ricordando, meditando e contemplando essendo, pura coscienza, la semplice esperienza di essere, che abita nella grotta del mio cuore e tutti i cuori." Almeno un giorno alla settimana dedicata alla pratica esclusiva del silenzio, della meditazione e contemplazione di sé. "Qui è dal vivo come la vita stessa, ma in chiave di spiritualità".

Fa molto piacere sentire mentre a David, ma improvvisamente la mia mente pensa a chi ha quello elevatore è presto per il domani, è messo in strada per andare al lavoro, pagare la luce, l'ipoteca, e la mia domanda è provocatoria: "Ma David, mi sembra che il contatto con lo sé, il" Self-arrendersi, È possibile solo per persone che vivono in una realtà come spirituale come la tua!". David mi sorride: "certamente aiuta a vive qui, ma tutto il mondo possa connettersi con l'essere, perché è tutto il mondo".

"Il comfort senza conoscenza interna non è piacere ma causa di sofferenza e di dolore. Essere moderno, dell'Occidente e dell'Oriente, del Nord e del sud, umano è disorientato e soffre nelle loro gabbie d'oro arrugginito e non sanno con chiarezza dove ricerca esso porta, non so real soluzioni, efficace, sicuro e permanente per tutti, venite da sud, Nord, ovest questo u. Di questa frustrazione spirituale, di questo male dell'anima, derivano folla delle offerte, come un mercato della spiritualità, con prodotti come 'yoga', 'vedanta', 'meditazione', 'Induismo', 'tantra', 'bhakti' (devozione), 'Buddismo', 'Sufismo', 'Jesus', 'culture ancestrali' o quello che è. Niente! "Vuoto esistenziale qui, ora, in passato e sempre".

"Beh faremo se ci svegliamo di sciocchezze, osserviamo la nostra vita, prendere le redini e ci ha liberati dalla schiavitù dell'ordinario, di inerzia mentale, e siamo impegnati in anima e corpo per ottenere ciò che ami veramente. Immaginatevi il letto di morte. Cosa stai arrepentirías? Che cos'è che ti avrei lasciato morire tranquillo, in pace, pieno e soddisfatto, sicuro? Ora sei in tempo. Fallo! Non si sa se questo sarà il tuo ultimo respiro. Provare per credere. Se hai bisogno di aiuto, è possibile ottenere ispirazione da chi ha iniziato a camminare davanti a voi. Non è è di unire culture o di conversioni, ma di essere proprietari della nostra esistenza, padrone della nostra vita e, in qualsiasi forma, la cultura e la lingua, riconoscere la perfezione della verità in uno stesso e in tutto, interni ed esterni, qui, là e in più oltre; al lavoro, a casa, nel tempio e nella vostra sede di meditazione ".

Queste parole sono come frecce che vanno direttamente al mio cuore e risvegliano molte riflessioni sulle mie paure, i miei dubbi, mie lotte interne e su quante volte tapo che la combustione chiamata della vita con il più vile dei loro timori.

"David, che cosa è quello che si farebbe tornare a Spagna?"

"Servire come veicolo della luce dell'insegnamento che elimina di una volta e per sempre la radice dell'oscurità e la sofferenza: l'ignoranza dell'essere supremo o Brahman." Mia moglie, che perde la sua acqua. "... Mio karma di Giovanni".

Ci siamo salutati con un abbraccio e con la convinzione di che presto ci reecontraremos.

Dopo questa conversazione passati alcuni mesi e un giorno ho ricevuto una email. E ' stato David: "Sara, tornare in Spagna!". Ora David è qui, vogliono condividere la loro conoscenza ed esperienza diretta.

Sara Cogliati Nacque a Milano e ora lavora a Madrid come biologo presso il centro nazionale di ricerca cardiovascolare. Vivere lo yoga come una costante ispirazione. Con questo slancio è stato due mesi in India per insegnare la scienza ai bambini di un'ONG e rendere una sadhana nell'ashram di Swami Rama della tradizione himalayana.

Ciò che David offre di insegnare

1. le Scritture completa di Advaita Vedanta (Bhagavad Gita, Upanishad, ecc e Yoga Sutra.)

2. breve corso di meditazione sul sé.

3 conferenze o seminari specifici.

Esempi di temi:

  • Distinguono essere e non essere, questa è la domanda
  • OM, significato e pratica (Mandukya Upanishad)
  • Che cosa è morte?
  • La fonte della felicità
  • Moksha Sadhana, la pratica per la realizzazione
  • Il senso della vita: karma o rilascio, confusione o chiarezza
  • Che cosa è lo Yoga? Secondo gli Yoga Sutra di Patanjali
  • Ashtanga Yoga, gli otto passi di Yoga di Patanjali
  • Jnana Yoga, Yoga di Bhakti e Karma Yoga
  • ecc.

David ha insegnato una classe dell'Advaita Vedanta filosofia e meditazione nella Tabelle di scuola di Yoga il 10 maggio alle ore 18:00.

E un corso di formazione sugli scritti del Vedanta e dello Yoga che è sarà nella scuola Ashtanga Yoga Yoga Shala di Alcobendas Ottobre 2014 fino al giugno 2015.

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su ,
Da • 30 aprile 2014 • sezione: Intervista