Viaggio in fondo di Ramiro (e me)

La lettura del libro Viaggio in fondo del mio Ramiro Street che mi sono ricordato del film Essere John Malkovich. Infatti, per un po' ho visto ancora-breve storia di yoga in Spagna attraverso gli occhi di Ramiro. Joaquín G. Weil scrive.

RamiroCalle

È interessante come può ci identificano con l'autore di un'autobiografia, a proposito, insieme con il saggio o la filosofia mio genere letterario preferito. E io lo vedo come lui è suggerito nel film: il autobiography ci permetta di vivere, durante la lettura, nella pelle del personaggio.

Emozionante quando, insieme a Ramiro, abbiamo partecipato le prime classi di yogasanas insegnato nel nostro paese il 50 o 60 del secolo scorso da un misterioso insegnante indiano - a proposito, per successive edizioni suggeriscono includono il nome, che è la giustizia. Come allora, insieme a Ramiro Calle, yoga libri scriviamo, che abbiamo dato conferenze e interviste, abbiamo incontrato centinaia di personaggi interessanti, profonde e misteriose (alcuni di loro egoista e ingannevole) della vita spirituale. E infine come abbiamo fondato il centro Shadak.

Per affrontare questi compiti non era possibile mostrare un carattere caldo, che doveva essere un vero appassionato. La storia culturale dell'umanità è stata sviluppata proprio grazie a personalità con entusiasmo sconfinato, non cura l'armeggiare e prevenzioni della mediocrità.

E qui un raro riconoscimento di tradizione e antichi, che Ramiro è non nel libro ma nella famosa intervista sulla rivista il mondo. Un giorno alcune costellazioni familiari collettivi ci risolverà il caso: nipoti di eminenti scrittori spagnoli del XX secolo sono ora orientalisti notevole: Pablo d'Ors, autore di Biografía del Silencio, nipote di Eugenio D'Ors; Enrique Jardiel Gallud, autore di decine di libri interessanti sulla cultura indiana, nipote di Jardiel Poncela; e Ramiro Calle, che ora il nipote dell'allora popolare Emilio Carrere, riguarda noi, autore di La Torre della sette Gobbi.

Per averci messo un po' filosofico o metafisico, ci identifichiamo con le vite di altre persone, con le loro prospettive, per tutto ciò che essi hanno di intersoggettiva. È andato ad esso, ma come sarebbe potuto accadere a me, nelle stesse circostanze di Ramiro Calle, vivendo all'interno della vostra pelle.

Viaggio in fondo del mio Potrei essere intitolato con Fortune Come essere Ramiro Calle. Anche se, per approfondire ulteriormente in questo viaggio alla parte inferiore di uno ha sé, una volta visto come Ramiro Calle arrivati che è, allo stesso modo che John Malkovich nel film anche voluto sapere come essere John Malkovich, personalmente la vera domanda yogica e filosofica per me è arrivare a essere Joaquin G Weil. Comunque, questo è l'insegnamento filosofico e nietzschiano di qualsiasi autobiografia, anche questo: possiamo essere chi siamo veramente.

En palabras del propio autor en el capítulo ocho, Un vagabondo in cerca di assoluto: "Una vera rivoluzione interna è richiesta così l'essere umano può tornare ad essere se stesso e non una brutta copia di se stesso".

Facilmente si può dedurre da ciò che hai detto, ma dobbiamo dire che ammiro questa personalità eccezionale, che è tempo rimuove l'ubriacone nella circoscrizione geografica. Calle Ramiro è non solo un pioniere e promotore di yoga in Spagna; Penso che dopo aver sviluppato il loro lavoro in altri paesi più importanti, come Francia, Stati Uniti d'America o in Gran Bretagna, avrebbe raggiunto il meritato riconoscimento, perché la maggior parte dei suoi libri sono una rara e preziosa raccolta di insegnamenti yogici, che così può essere conosciuta e praticata. Penso alle loro storie uniche delle conversazioni con Swami e Yogi contemporanei, nelle loro collezioni di racconti da est e un lungo eccetera che sarebbe un elenco ordinato. Che non parlare loro compito importante, ancora esistente, insegnante al suo centro, workshop e conferenze, che raccomando, perché la mente di Ramiro Calle è un prodigio non solo della memoria, ma anche di opportunità nell'evocazione, come pure il senso dell'umorismo, come mostrato nel video che abbiamo fatto da uno dei loro colloqui. Ha certamente abbastanza saggezza e senso dell'umorismo di conoscere questi complimenti, molto più scomodi e difficili che le critiche in forma.

Per concludere, un dettaglio circa l'autore che tende anche a stare fuori e, oltre ad essere uno Yogi o un insegnante, è un più che notevole uomo di lettere, che nobilita la lingua spagnola con colpi di scena e metafore efficaci e sorprendenti. Leggendo uno non apprezza che in tanti libri, quell'impressione di essere degustazione insipido traduzioni dall'inglese o dal francese, ma che lingua ha il suo originale sapore ispanico. Dire una volta per tutte, penso che sia buon karma collettivo nostro per uno scrittore spagnolo in questa categoria affrontare questioni dello yoga, la saggezza e la meditazione.

Potremmo continuare evidenziando interessanti dettagli dell'autobiografia di Ramiro Calle, ma di non dilungarsi troppo, con questo pannello.

Joaquín García Weil (Foto: Vito Ruiz)Chi è

Joaquín García Weil è laureato in filosofia, insegnante di yoga e Yoga camera Málaga direttore. Pratica Yoga per 20 anni e insegna dal fa undici. È un allievo di Swami Rudradev (leader discepolo di Iyengar), con cui ha imparato nel centro studi di Yoga, Rishikesh, India. Ha anche studiato con Dr. Vagish Sastri de Benarés, tra altri maestri.

Ulteriori informazioni: http://yogasala.blogspot.com Facebook: https://www.facebook.com/yogasala.malaga

Riferimento per la video.

Riferimento al libro: http://www.kailas.es/libro/viaje-al-fondo-de-mi-mismo_138

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su ,
Da • 23 aprile 2014 • sezione: Firme, Saluto al sole