Mudra: Dharmachakra Mudra

Dharmachakra Mudra può essere tradotto come "Ruota del Dharma" in sanscrito originale. Questo mudra è uno dei più importanti di tutti i mudra buddista.

Dharmachakra mudra Entrambe le mani sono all'altezza del petto, giusto un po' superiore a sinistra. In sia il pollice e l'indice sono Uniti. La mano sinistra ha trasformato Palm in cuore e terzino destro rivolto verso il corpo. Il dito medio sinistro tocca il punto dove il pollice e l'indice della destra mano si incontrano, chiudendo il cerchio.

Prima della lettura, fermarsi un attimo e provare a forma il Dharmachakra Mudra. Così fai un respiro profondo e percepisce le tre punte delle dita insieme. Come ti senti? Riuscite a percepire un cambiamento nel vostro stato d'animo? Non è vero?

Le mani sono due ruote, e ruota incarna a perfezione la mitologia indiana o la ruota della vita che è come un filo attraverso la grande varietà di esperienze. Ma sono due ruote e questo Si riferisce alla dottrina della reincarnazione.

Il dito medio sinistro (Saturn) rappresenta il passaggio da questo mondo di là di più, morte e nascita. Questo mudra è Un altro significato molto speciale. La mano sinistra, che indica il cuore, simboleggia il mio mondo interiore, le note di mano destra il mio ambiente. L'interno e l'esterno deve essere in armonia, perché se non, le mie forze non sono in equilibrio e non sono felice. Ciò significa, ad esempio, che devo dare il mio contributo alla società, devo adempiere ai miei obblighi e venirmi a prendere e ritirarsi a riposare. Ma è anche importante che io dovrei riservare tempo sufficiente per la raccoltadove trovare nuova forza e saggezza.

Questo mudra Si riferisce anche alla trasformazione eterna. Un motto che servivano per i tempi buoni e momenti difficili dice: "Questo è anche temporaneo". Se prendiamo in considerazione, siamo un po' più vicini alla serenità interiore, equilibrio e armonia.

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su
Da • 19 febbraio 2014 • sezione: Pratica