Mudra: Bhumisparsha Mudra

Bhumisparsha Mudra aiuta a calmare la mente e se esercitato in modo regola il cuore e la forza, può contribuire a dare potere celeste nell'anima.

Bhumisparsha

La mano sinistra rivolta verso il basso, verso la terra e le dita hanno rozan terreno.

Sua mano destra punti verso su, verso il cielo, come un fiore aperto.

Buddha, come nella Gesù, Fu tentato dal male prima di iniziare la sua predicazione, un test che entrambi hanno superato con successo. Mara, Dio del desiderano dei loro sensi, ha cercato di convincere a Buddha di che aveva anche il diritto di effettuare la piccola superficie del terreno su cui era seduto a meditare. Quindi Buddha toccato il pavimento con le dita della mano destra ed evocato la divinità della terra per dimostrare che, a causa di suoi molte opere buone, aveva perfetto diritto di rimanere nel paese. Questa leggenda dimostra quanto sia importante che l'essere umano incontra principalmente loro obblighi terrene se si vuole raggiungere l'illuminazione.

Quando siamo consapevoli che il nostro giro si manifesta in tutto ed in tutti la coscienza cosmica, che siamo, con la nostra coscienza individuale attaccati a tutto, quindi avremo chiaro il primo comandamento delle grandi religioni: amare se stessi e l'amore tutto intorno a voi, voi e l'ambiente sono uno, siamo tutti parte di un grande, che cosa è all'interno, all'esterno, il tutto è la somma delle parti dal vivo come il più grande al più piccolo. Non abbiamo raggiungere la piena misura di questa forza non si sa mai e va bene ad esserlo.

Concentriamo la nostra attenzione in un oggetto semplice (una pietra, una pianta, un animale, ecc.): per la inspire assorbire il suo potere e per l'espirazione si dare nostro. Ogni movimento respiratorio è come un link, e l'Unione sta diventando più denso, fino a quando ci si fondono uno in altro. Così noi possiamo unirci alla coscienza cosmica; Lei ci mostra il cammino verso l'unità eterna.

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su
Da • 12 febbraio 2014 • sezione: Pratica