Meditazione per trasformazione interiore

Non dimenticate il motto: "meditazione ci insegna come meditare". La pratica regolare è che esso sta facilitando e apre un percorso cancellato verso la coscienza chiara e intensa. Ramiro Calle ci dà una lezione chiara e precisa di cosa significa meditare.

meditazione

Dyana È il termine sanscrito per la meditazione. La meditazione è una traduzione confusa e fuorviante di dyana. E si tende a confondere, perché molte persone danno la connotazione di riflessione o di analisi. Anche se ci sono alcune forme di meditazione analitica, la meditazione è, precisamente, situare sé oltre la massa di concetti che influiscono sulla nostra mente. Meditazione è quello di essere attento e calmo, attento e imparziale. Questo è l'atteggiamento di meditazione. Purché la mente rimane calmo e attento, è in meditazione, anche se la persona non è esercitando in meditazione seduta in quei momenti.

Ci sono molti tipi di meditazione, ma la meditazione è uno: meditazione è quello di realizzare dalla mente nella sua purezza; Si cattura con penetrazione dalla mente silenziosa. Dobbiamo coltivare la due aspetti della meditazione: come tecnica di allenamento e atteggiamento verso la vita. Meditiamo come una tecnica per la formazione per essere in grado di mantenere successivamente la mente con un atteggiamento meditativo in ogni momento e circostanza.

Meditiamo per svegliarsi; per porre fine al sogno psicologico e scoprire una dimensione superiore di coscienza, dove c'è risposte senza parole, soluzioni senza concetti. Meditiamo per essere, da noi stessi, in modo che possa germinare i semi di saggezza, di rallentare giù e dominare le tendenze egocentriche e ascoltando la voce del Maestro interiore.

Arte di vivere

Conoscenza è accumulo di informazioni e dati e non trasformate. Meditazione fornisce la saggezza trasformativa. La meditazione seduta è essenziale, ma deve spostare loro frutti per la vita quotidiana. Fattori di trasformazione e illuminante come lo sforzo cosciente, vigile cura, serenità, serenità, lucidità e compassione vengono attivati attraverso la meditazione, e dovete portare tutti i giorni, perché così abbiamo refrendaremos tutto questo. Meditazione è essere qui e ora e diventa un atteggiamento vitale, in una tecnica esistenziale, un modo di essere e di procedere, in una vera e propria arte di vivere.

Meditazione è quello di mantenere la coscienza ricettivo, rimangono armonioso e fluido, non perdere l'equanimità e vigilare a che cosa pensare, dire o fare. Diventiamo sempre più consapevoli e di meditazione impariamo a mantenere l'atteggiamento di meditazione nella vita di ogni giorno di seduta, sapendo come le circostanze lo richiedono, con cura e calma. Sarà così che smascherare autoinganni e l'ego diventa un ufficiale utile, ma non un tiranno.

Alla fine eliminando dannose stampe dell'inconscio, che rubiamo tanto la libertà e sia Stati Uniti condizione e meditazione si sta indebolendo. Fermate automatico pensato e c'è un approccio alla mente quiescente o Dakini. Cominciamo a vedere le cose come sono e non come vogliamo o paura che sono e così si sviluppa la comprensione corretta e liberatoria. Con la saggezza e l'energia che abbiamo salvato da meditazione, seduta può andare bene e faccia più imparziale e astutamente situazioni che la vita ci andiamo. Se (fenomenale) samsara è soprattutto nella mente, la mente dovrebbe conquistarla e andare di là di illusione per la connessione con il reale.

Ogni persona troverà il loro metodo di meditazione più adatto, ma tutto deve portare a risultati di vita quotidiana da meditazione e convertire la vita stessa in una sfida e un insegnante. Ognuno trova la tecnica più utile è, ma la meditazione come una tecnica della vita è la stessa per tutti. Che servono come noi motivazione e ispirazione il seguente testo della Vashistha Yoga:

"Andate e immergiti nel mare sereno di solitudine spirituale e lavare la tua anima con il nettare della meditazione ambrosiaca. Immergersi nella profondità dell'unità e allontanarsi le onde salate della dualità e le acque salmastre delle diversità".

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su
Da • 21 novembre 2013 • sezione: Meditazione, Calle Ramiro