Chakra: i centri di potere

Offro alcuni frammenti dell'ultimo libro di Swami Nishchalananda Saraswati: Spaccato di realtà: The gli insegnamenti tantrici del Vignana Bhairava Tantra (la comprensione della realtà: insegnamenti Vignana Bhairava Tantra tantrico)), Mandala Yoga Ashram, Galles (Regno Unito). Traduzione di Swamini Radhananda Saraswati (Eva Espeita).

Chakra

UN aspetto importante del Tantra, tra cui lo Shivaismo del Kashmir, è il paradigma dei chakra. La parola sanscrito Chakra Significa "ruota", "cerchio" o "Vortice". Si tratta di centri che simboleggiano i modelli specifici di ogni individuo. È in relazione con le funzioni di organi specifici, risposte emozionali e Stati della mente. I chakra, pertanto, abbracciano l'intero spettro dell'esperienza umana.

Attraverso lo Yoga, Tantra u gli altri sistemi, andando a prendere coscienza del sottostante energia nel nostro corpo, che cosa significa percepisce i chakra. Abbiamo esperienza più intensi stati di coscienza. Questo comporta alcuni cambiamenti enormi nella nostra comprensione, la percezione e il comportamento, che sono indicazioni del singolo processo evolutivo.

I sei chakra superiori sono chiamati i "sei chakra spinali" perché sono situati lungo la colonna vertebrale. A livello fisico, è correlato con organo specifico, plesso nervoso ed endocrino gandulas. Queste sono: Muladhara (zona perineale), Swadhisthana (zona coccigea), Manipura (zona addominale), Anahata (zona toracica), Vishuddhi (zona cervicale) e Ajna (Centro del cranio).

Ci sono anche i quattro chakra "minori", che non sono di minore gravità in alcun senso, ma piuttosto gli aspetti di loro Chakra spinale con cui sono associati, che sarebbe: Ananda Kanda (associato con Anahata chakra e dietro lo sterno), Donato chakra (associato con Vishuddhi chakra e all'altezza del palato alto), Brumadhya e Guruchakra (in fronte e tra il centro del cranio e la corona rispettivamente ed entrambi i collegati con Ajna chakra).

Voi ne conoscete altri due centri che sono ancora più sottili che questi dieci chakra, che sono Bindu e Sahasrara chakra, entrambi situati nell'alto della testa.

Muladhara Chakra

Mulo (radice) Adhara (luogo), il principale centro, rappresenta la base fisica della nostra esistenza. È collegato per garantire la nostra sopravvivenza attraverso il cibo e riparo.

Quando questo funziona chakra correttamente ci sentiamo in armonia con il nostro ambiente fisico e sono in grado di lavorare con il nostro corpo come piattaforma per esprimere tutto il potenziale che viene proiettato da loro gli altri centri.

Swadhisthana Chrakra

SwA (il nostro) Adhisthana (viola) rappresenta il livello di energia che sono il nostro regno subconscio con il cosciente. Quando questo chakra è il risveglio, gli aspetti nascosti della nostra personalità iniziano a svilupparsi.

È il centro del senso di piacere, sia per mezzo di sesso, cibo o bevande. Quando sono armonizzate siamo in grado di vivere felicemente.

Manipura Chrakra

Mani (gioiello) Pura (Città) è così chiamato perché ogni essere umano può essere paragonato a una città con le sue molteplici attività che
allo stesso tempo possono prendere posto. Ogni essere umano ha un potenziale enorme che può essere paragonato a un gioiello luminoso. Questo chakra è il potere dell'essere umano. È il centro di vitalità e genera l'energia che anima ogni azione e pensiero.

Quando questo chakra sta funzionando correttamente, uno è in grado di agire efficacemente nel mondo con abbondante energia e forza di volontà.

Anahata Chrakra

Anahata (senza vibrazioni, intatta) che rappresenta se centro attraverso il quale il primario di impulso della creazione è manifestata in ogni individuo. È il chakra che scopriamo ed esprimere profondo amore e compassione.

È il centro di gravità in cui sono integrati gli aspetti fisici e spirituali della nostra esistenza.

Ananda Kanda

Kanda (radice) Ananda (Beatitudine). Rappresenta la grazia, l'amore e la devozione individuale mentre l'Anahata rappresenta questo ma provenienti da una fonte più alta; È una fusione tra la "salita" o l'aspirazione di praticante e la "discesa" o esperienza di trasformazione dalla coscienza.

Vishuddhi Chrakra

Vishuddhi (purificazione) simboleggia il livello di purificazione in ogni modo possibile. Siamo consapevoli che la qualità della nostra vita dipende di un corpo sano ed armonioso di emozioni, una mente chiara.

Quando la mente sta pulizia e calmante, appare la sensazione di spaziosità. Questo ci consente di comunicare con altri di forma molto più efficiente.

A partire da questo centro, comprendiamo che la nostra natura essenziale o spirituale sempre rimane invariato prima di qualsiasi situazione fuori.

Donato Chrakra

Lala (saliva o nettare in questo caso) simboleggia la prenotazione del nettare. Collegato con Vishuddhi, è considerata la sede dell'amrita (nettare o energia) che scende da Bindu. Simboleggia la beatitudine, la pace e la felicità che viene visualizzata quando Visuddhi chakra è attivo.

Aya Chakra

Aya (comando) è da cui riceviamo come guida della propria intuizione del nostro essere essenziale. Wake up questo centro è l'accesso alla visione, intuizione, comprensione, in breve, alla coscienza.

Aya dirige tutti i centri. In esso, tutti opposti sono integrati in una visione di noi stessi e dell'universo.

Bhrumadhya

Ornella (sopracciglia), adhya (Centro), tra le sopracciglia, è simboleggiata da un occhio, che indica l'elemento di contemplazione e di comprensione intuitiva.

Guru Chakra

È un aspetto di Aya chakra. È il centro sottile attraverso il quale il Guru (Maestro interno o esterno) comunica con il discepolo o
operatrice del benessere.

Bindu

Bindu (punto) è l'origine da cui la nostra coscienza individuale è collegato con la coscienza universale.

Non può essere considerato un chakra. Ha un significato profondo matematico, scientifico e mistico. Il bindu parola significa anche
"separazione"; in questo caso del principio individuale da tutta non duale dell'esistenza che si manifesta tutto il cosmo. È un riflesso del vuoto quantistico.

Bindu può essere l'aspetto manifesto di Sahasrara, la corona, che rimane immanifested.

Sahasrara

Sahasrara (mille) implica in realtà l'infinito. Si intende l'illuminazione e la perfezione. La fonte di tutta la rivelazione, ineffabile, più di là della descrizione qualsiasi.

Energia nel chakra Muladhara alla base della colonna è chiamata Kundalini, Shakti, Shiva, la coscienza, bugie
simbolicamente nel Sahasrara. Questi sono i due poli che facciamo: l'aspetto del materiale e l'aspetto spirituale del nostro essere.

In breve, la coscienza è il fondamento della nostra esistenza.

Traduzione e adattamento: Swamini Radhananda Saraswati (Eva Espeita)

http://www.aushadhiyoga.com/index.html

http://www.mandalayoga.net/

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su , ,
Da • 5 agosto 2013 • sezione: Pratica