Come guardare: fotografia contemplativa

Che cosa è contemplativo di fotografia? È per imparare a pulire la lente della nostra mente. Spiega Koncha pines-Pey.

paesaggio innevato

Oggi sta nevicando. In un giorno come questo a Reykjavik è possibile vederli luci rossi del traffico a metà della notte, il traffico di colore giallo ocra, o verde quando li rifletterà protettivo di neve nella pavimentazione. Potete vedere le gocce d'acqua congelata in esecuzione lentamente dalla finestra o d'attaccatura del corrimano delle case. Si può vedere una MAMMA che prende il suo figlio a scuola con una giacca a vento verde brillante. È possibile vedere il cielo grigio pallido, o un barca lasciando porto il gelato.

All'interno della casa ci sono ombre morbide, colori tenui. Posso anche guardare attraverso gocce di finestra sauna e vedere il paesaggio diverso da cristalli e forme di gocce di neve.

Le possibilità della percezione nella sua vita sono illimitate, e la visione chiara della mente è così felice come ti senti. L'arte è anche illimitato. Creatività a volte appare come un dono delle Muse, come qualcosa che alcuni sono nati o riescono ad avere. Ma essendo un artista è qualcosa di accessibile a tutti. Tutto ciò deriva dalla natura luminosa della mente quando sono aperti per la bellezza naturale dell'universo. Arte non è qualcosa che deve essere scoperto, non è qualcosa che volete o avere. Non si tratta di una risorsa scarsa che si esaurisce, o usura con l'uso. Le possibilità creative sono infinite. Non è necessario avere fede in se stessi; solo l'esperienza e non per essere attaccato al risultato.

Purtroppo, la maggior parte della nostra giornata sono lontano da vedere chiaramente il potenziale creativo del nostro essere brillante. Invece, otteniamo pescato nelle coperture del dialogo interno e intenso noi in inquietante del supremo. Immerso nei suoi pensieri, nei sogni, nelle proiezioni, produciamo versioni personali del mondo e dimorare nei sogni come bachi da seta in bozzoli di illusione.

Piuttosto che apprezzare le gocce di rugiada ghiacciato e viverle come sono, sogno con il tropicale di rugiada in qualche paese misterioso. Schiacciamo ci dice: «noi non piace questa volta, dovranno prendere la macchina ". Non sono a conoscenza di quelle correnti di pensiero ed è facile che ci fermano cattura tramite il flusso delle dispersioni, senza distinguere quello che pensano di quello che sono.

Riflesso del nostro stato d'animo

La fotografia può essere utilizzata per aiutare a distinguere il reale dall'immaginario, poiché la fotocamera registra solo ciò che vediamo. Non registra perturbazioni o invenzioni della mente. Guardiamo il mondo che vediamo, e crediamo che sappiamo cosa sia, ma quando prendiamo una fotocamera siamo condizionati a vedere e ad aspettare quello che esce sullo schermo. Abbiamo bisogno di imparare a non imporre le nostre convinzioni.

Fotografia contemplativa significa immagini di pensiero, un processo di riflessione che si basa su una consapevolezza più profonda del campo, diverso da quello abbiamo di vedere le cose normalmente. Guarda con attenzione, essere presenti con qualcosa in uno spazio. Questo spazio creato da pensieri normalmente oscura la nostra mente brillante e la nostra coscienza.
La soggettività dell'obiettivo viene utilizzata come un specchio per riflettere il nostro stato d'animo.
Ciò che vediamo quando già hanno scattato l'otturatore... in realtà... sentito questo.

Si disparaste, immaginato e cattura. Quando una fotografia solo riproducendo fedelmente quello che volevamo, hanno dato il epicentro della chiarezza della mente. Quando la percezione è nascosto dai pensieri negativi, con ombre o riflessi, sono che erano distratti e forse erano immaginando che fotografato, ma non lo ha fatto. Può sapere alla fine dai risultati. Vedendo chiaramente, abbiamo bisogno di chiare, immagini luminose. Immagini che non dispongono di visione profonda sono dolorose.

Imparare a meditare

Come la meditazione può aiutare ad avere immagini luminose? Quando vedete chiaramente internamente potrebbe prendere una macchina fotografica, pur essendo cieco e giocare un buon risultato. Così male è semplicemente una forma di agitazione mentale, che do di un ego ricerca è famosa. Invece propongo che meditare, vedendo chiaro e chiaramente la creatività del vostro essere e si collegano direttamente; produrrà immagini che sono equivalenti a ciò che siete. Ciò che risuona nel tuo interno non è più che la visione originale che ha eco in voi, e di conseguenza nella fotografia.

Noi crediamo che le cose sono forti e durevoli, ma non durare più di un solo secondo. E nella seconda ci sono molti microsecondi. Le nostre esperienze sono sempre in fase di disintegrazione e la trasformazione. Essi sono di montaggio. Come fotografi o artisti, sappiamo molto bene questo concetto. Stiamo sempre lavorando con la luce e la luce è sempre in evoluzione. Variazioni di luminosità del giorno, luminosità, colore, carattere, texture. Non solo il cambiamento di luce, ma come illuminazione cambia completamente la scena. L'arte è nei dettagli.

Strano che sembra che non è necessario imparare a fare foto a fotografare; deve imparare a meditare, per essere in grado di sentire come le foto provengono da nostro battito cardiaco. Arte è spesso inaccessibile perché è oculto dietro nostre paure, la nostra preoccupazione o risentimento. Il sole splende sempre, anche al Polo Nord. Art nasce dallo stato naturale della mente creativa. È questo il punto della fotografia contemplativa; non è necessario imparare a fare foto, Dobbiamo imparare a pulire la lente.
Cambiare le vostre foto e cambiare il vostro mondo.

Koncha pini-Pey

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su ,
Da • 16 gennaio 2013 • sezione: Generale, Mindfulness, Per il tempo libero