Zia Isabel e yoga

Sezione "Saluto al sole", scritta da Joaquín García Weil, una laurea in filosofia, insegnante di yoga e fondatore della sala Yoga.

Zia Isabel, che ha recentemente girato 90, era probabilmente una delle prime persone che ha praticato lo yoga in Spagna. La cosa era: un cliente comune, che un giorno notato un notevole miglioramento dell'aspetto, ha chiesto incuriosito quanto era stato fatto per realizzarla. Il cliente gli ha detto che ha praticato yoga su consiglio di un libro scritto da André Van Lysebeth.

Isabel ha detto il titolo del libro e ne ha ordinato in una libreria. Da allora, egli stava praticando questi esercizi per anni, con grande agilità e la facilità, con grande sorpresa dei suoi nipoti. Già oggi non pratica lo yoga, ma conserva una notevole freschezza di mente e agilità fisica.

Avrebbe una connessione karmica. Suo padre, giornalista e redattore Eugenio García Nielfa, mio nonno, essendo molto giovane ha reso un breve soggiorno in India alla fine del XIX secolo e quindi aveva come favorevolmente impressionati che è stato lasciato con il paese e la sua naturale.

I benefici sono

La storia di zia Isabel ci insegna vari dettagli della pratica dello yoga e della sua evoluzione tra di noi. Anche se i media tradizionali e moderni fare molto per la loro diffusione, il modo migliore per espandere lo yoga è praticarla. Chi praticano regolarmente yoga e la perseveranza alla fine mostrare attraverso i benefici della loro pratica. Questa manifestazione naturale ed inevitabile è più efficiente che le parole di lode, di molto convincente come i nostri discorsi, scritti o libri sull'argomento.

Ancora mi emoziona quando un coniuge o un coniuge o qualsiasi parente o amico, improvvisamente si sente la voglia di impegnarsi in yoga per vedere e vivere con i benefici che la pratica yoga produce in loro cari.

Anche i pionieri dello yoga in Spagna, meritano lode alcuni di loro autodidatta, altri viaggiatori in India che ci conosceva lo yoga e importato con Audacity, come Lanza del Vasto, che ha vissuto con il Gandhi stesso. Hanno portato loro conoscenza in Spagna, a volte oggi indicate come remote in cui yoga sembrava ancora qualcosa di mistico o eremitica, praticando in una comunità rurale isolata. La storia dei primi anni di yoga in Spagna è per la scrittura.

Rigidità nei siti sconosciuto

Immaginiamo che cosa ha preso Ramiro Calle, Danilo Hernández, Enrique Moya e molti altri per avviare questa pratica sacra nei nostri ambienti urbani. Grazie a tutti di loro oggi yoga comincia a essere qualcosa comunemente accettato, integrato in palestre, centri civici e altri luoghi.

Tuttavia lo yoga è lungi dall'aver sviluppato le sue potenzialità nel nostro ambiente. In altri paesi come gli Stati Uniti, la trasmissione è ancora molto più elevata e ci permette di vedere ciò che resta da raggiungere in futuro: più yoga nelle scuole, ospedali, imprese (soprattutto commerciali), ecc.

Accade anche che molti credono di sapere quello che lo yoga, quando in realtà solo conosciuto immagine topica del Signore seduto al moro e cantando "Om". Quindi non è sorprendente che coloro che vengono a provare una lezione di yoga senza una preventiva conoscenza, compresi gli atleti, essere sorpreso il giorno successivo hanno dolori in posti del corpo cui esistenza non era ancora noto. Tuttavia, spesso abbastanza quel primo tipo di prova a intravedere i vantaggi e le scoperte personali che possa fornire la pratica dello yoga. Quindi dico loro che una singola sessione di yoga genera innumerevoli benefici, per cui lo yoga merita di essere un'attività permanente.

Joaquín García Weil (Foto: Vito Ruiz)Chi è

Joaquín García Weil è laureato in filosofia, insegnante di yoga e Yoga camera Málaga direttore. Pratica Yoga per 20 anni e insegna dal fa undici. È un allievo di Swami Rudradev (leader discepolo di Iyengar), con cui ha imparato nel centro studi di Yoga, Rishikesh, India. Ha anche studiato con Dr. Vagish Sastri de Benarés, tra altri maestri.

http://yogasala.blogspot.com

Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS per non perderti nulla

Altri articoli su , , , ,
Da • 23 novembre 2012 • sezione: Generale, Joaquín G. Weil